Il druido in piena notte

Il nostro appuntamento con lo stile ortografico creativo e ribelle di Massimiliano Ferreri si rinnova:


…… così il druido in piena notte parlò con il gufo … 
 … il gatto in fondo un po’ matto è … tanto meglio matto che santo che comunque il manto ha  … ed il riparo dall’ inverno comunque tiene con se , libero quindi è e matto quindi non è … se matto realmente fosse come l’ uomo avrebbe fatto che scegliendo gli abiti lasciò che il manto se ne andasse … quel manto che un tutt’ uno con il corpo , che traspira e che basta sull’ erba sfregare per essere di nuovo puliti e brillanti … non come gli abiti che infinite dipendenze creano …  chissà quando tale scelta evolutiva cominciò e l’ uomo per sempre mutò ? … chissà chi riuscì a convincerci di ciò o se così stolti da soli fummo ? … o se un’altra tribù silenziosa silenziosa dalle stelle venne , con noi si mischiò e come noi si camuffò e tante piccole idee , in soggiacenti modi , ci omaggiò e della cui bontà ci convinse o lasciò che noi stessi ci convincessimo …  tante piccole idee , tante piccole convinzioni di cui loro sapevano di cosa erano portatrici … ma d’ altronde ad amarci non erano venuti ma a prendere tutto ciò che avevamo senza che noi ce ne accorgevamo … a questo si eran venuti … e noi troppo ingenui e troppo presuntuosi e loro troppo astuti e per niente frettolosi  …  
… e senza che ce ne accorgessimo perdemmo per gli abiti il manto , perdemmo le erbe per le loro pillole , perdemmo il consiglio dei saggi per degli omunculi che si fan chiamare politici , giudici , dirigenti che in realtà son solo inganno per le genti … e il dottore giunse che di stelle e di natura nulla sa ma il posto del mago e dello sciamano si è preso e non ha più reso …  
… e l’ uomo libero come il gatto che correva nelle praterie , che sorrideva al sole e alla luna cantava sparì e nessuno più lo vide … ora quando il sole è alto lui è chiuso per otto ore in un anfratto e per i “ suggeritori “ si adopera … si adopera … e si adopera … ma senza generare nessun opera … almeno una volta ci si ritrovava poi delle maestose e misteriose piramidi … ora è solo un portar le pietre , un portar le pietre … ed un portar le pietre …  
… capisci gufo , amico mio , dove il tutto è giunto , credi sia questo per una specie il giusto sunto ?  … or l’ animo mio è triste perché la soluzione esiste ma se l’ uomo non si risveglia la soluzione non esiste … ma l’ animo mio ora anche pieno e fiducioso è perché ho saputo dal falco che altri , finalmente , dalle stelle son giunti , sempre silenziosi silenziosi sono ma questi non son di menti predatori ma di anime liberatori … ed ora non siam più soli , ora il gioco è controllato e le regole delle stelle van rispettate e l’ uomo che si risveglia , respira e tutto vede con nuovi occhi non più bandito è ma finalmente protetto è , accolto è , aiutato è … e pian piano , esattamente come tutto è cominciato , tutto torna in armonia con il creato … anche i loro carri con cui si spostano non più portatori di fumo nero e rumore sono ma “ elettrici “ ora si comincian a chiamare e la terra , il sole e la nuvola sorridono quando passano e senza che l’ uomo se ne accorga anche il suo animo comincia a sorridere e il soggiacente senso di colpa pian pian abbandona l’ anima sua ………… 
Recommended Posts

Leave a Comment