La magia dell’Orto Elbano dei Semplici

La magia dell’Orto Elbano dei Semplici

di Vincenza Fanizza


 

L’Orto dei Semplici Elbano si trova a Rio nell’Elba, un comune dell’Isola d’Elba, nel cuore del Parco Nazionale Arcipelago Toscano.

E’ situato sul terreno dell’adiacente Eremo di Santa Caterina, a circa 300 metri s.l.m. Vi si accede, dopo aver lasciato l’auto in un piccolo spiazzo, attraverso un breve viottolo pedonale e sterrato.

Al termine del sentiero ci si trova in un prato verde con vista panoramica sul mare impreziosito da un obelisco di ferro che richiama il passato di Rio, dedicato all’estrazione mineraria.

 

foto-orto-elbano

 

L’Orto è sorto dall’iniziativa dello scrittore e fotografo Hans Georg Berger e in seguito è stato promosso da Gabriella Corsi e Fabio Garbari, biologi dell’Università di Pisa.

L’Orto si è assunto nel tempo il ruolo di conservare e valorizzare le specie di interesse naturalistico, farmaceutico, agrario e forestale dell’Arcipelago, inserendosi perfettamente nelle molteplici attività istituzionali del Parco Nazionale e in particolare nella tutela delle risorse naturali, espressione più significativa della biodiversità insulare.

All’interno dell’Orto l’area è organizzata in 10 sezioni tematiche e gli elementi costitutivi utilizzati per delimitarne gli spazi, i camminamenti e le zone di sosta sono principalmente in pietra, tufo e legno, materiali in armonia con le caratteristiche naturali e la spiritualità del luogo. I dieci horti sono: la macchia mediterranea, il pergolato, la flora delle dune marine, le piante sacre delle civiltà antiche, le piante degli antichi giardini elbani, il labirinto, l’anfiteatro, il giardino delle farfalle, il frutteto e il campo grande. Inoltre c’è l’Apiario, nato dall’idea di Roberto Ballini, apicoltore e curatore dell’Orto dei Semplici Elbano, composto da variopinte arnie posizionate su un prato al livello più basso e distante dall’orto. L’apiario è nato con l’intento di far conoscere queste stupende e fondamentali creature basilari per l’impollinazione e la fecondazione dei fiori e delle piante.

orto-dei-semplici-elbano-2

L’ingresso è gratuito e osserva i seguenti orari: da aprile a giugno (da giovedì a domenica) 11.00-18.00; da luglio a settembre (tutti i giorni escluso il lunedì) 15.00-20.00; da ottobre a novembre (da venerdì a domenica) 10.00-13.00. In caso di pioggia l’orto è chiuso.

Hans Berger custodisce e tiene vivo l’Eremo di Santa Caterina da ormai più di trent’anni. Dietro all’eremo ha creato un giardino dove si coltivano rose antiche, e si ritrovano scrittori, studiosi, fotografi. Non c’è elettricità, in questa parte. Dentro la chiesa, che non è sconsacrata, si tengono mostre, d’arte e di fotografia.

 

 

 

Recommended Posts

Leave a Comment