…… “ la teoria del 4 ” !!!! ……

Massimiliano Ferreri ci introduce, ancora una volta, in una delle sue riflessioni anticonformiste sul nostro presente e sulla nostra società, buona lettura:

…. viviamo in un sistema , in una società che inneggia l’ “ 8 ”  ….  che attraverso film , serie televisive , pubblicità ci “ imprinta ” il concetto che è cool l’ “ 8 ”  …..   e per “ otto ” intendo colui che manifesta solarità , sorriso , buonumore e sopratutto “ la battuta pronta ” in quelle ridicole e grottesche schermaglie lessicali che tanto contraddistinguono  i rapporti sociali di questo periodo storico …..  ma io mi chiedo , e mi permetto di constatare , ma non è infinitamente più piacevole , pieno e vero un guardare realmente l’ altro negli occhi e dirgli semplicemente “ buon giorno ”  ….. anziché questo intrattenersi , spesso , in celeri scambi lessicali in cui si riesce incredibilmente a emanare parole senza poi dir nulla  …. guardarci realmente non ci darebbe molto di più , non sarebbe uno scambio più arricchente , piacevole e meno energeticamente dissipante  (  …. di fatto comincio a credere con forza che ogni qualvolta non ci sia la “ verità “ , a regnare in qualsivoglia scambio , sia energeticamente debilitante …. poiché la nostra reale essenza , la nostra anima , ha come unico linguaggio accettato la “ verità ” )  ….

…. quanto ciò mi fa pensare a gli indiani del nord america , che asserivano “ l’ uomo bianco ha paura del silenzio ” , e che vivevano riunioni sociali seduti intorno al fuoco , in silenzio , parlando solo quando sentivano che avevano realmente qualcosa da dire , quando gli sgorgava naturalmente e fluidamente qualcosa da comunicare e condividere …..  incontri sociali che , se penso a ciò che attualmente la nostra socialità ci omaggia , non possono che apparirmi di una bellezza e di un’ utopia struggente ….

…..  e ciò che trovo più problematico è che l’ 8 ci condiziona , d’ altronde come potrebbe non condizionarci un imprinting  sociale così forte , in cui siamo stati immersi , come una “ bustina ” di tè nell’ acqua bollente , sin da piccoli  ….  ma come si può essere sempre “ 8 ” e come può essere cool e bello solo l’ “ 8 ” ?  ….. è come dire che solo il giallo e l’ arancione sono belli  …. ma ogni colore è bellissimo e meraviglioso a suo modo  …. e poi non sarebbe come dire di andare sempre a 180 kilometri orari con la macchina ?  è inevitabile , per quanto il pilota possa essere abile , che prima o poi , che sia per una particolare curva o per un imprevisto generato da un’ altra auto , che si vada a sbattere o fuori strada  …..  inevitabile  !  …..  e sarà , ( perdonatemi , non voglio fare il “ complottista ” desidero solo cercare di “ vedere ” e comprendere questo sistema , questa società e coloro che abilmente ne tirano i fili , rifiutandomi , almeno in parte , di credere che il singolo essere umano sia così abile ad autosabotarsi da solo )  forse , tutto questo imprinting ai “ 180 km/h ” generato proprio per ciò ?  …. poniamo dei parametri sociali , di successo e ritmo lavorativo , di successo familiare ( la famosa ed irreale famiglia della walt-disney ) irraggiungibili  o meglio anche raggiungibili ma non mantenibili  ….. e cosa avremo  :  una marea di “ piloti ” che , prima o poi , vanno fuori strada o a sbattere e che si sentiranno quindi non dei così “ gran piloti ”  ….. risultato :  una popolazione che nel suo intimo è frustrata , stressata , implicitamente depressa , con una non elevata autostima …..  quindi più facilmente gestibile , più facilmente governabile , più facilmente recettiva ad accettare i “ consigli ” su cosa acquistare per essere cool , sul come vestire per essere cool , sul come porsi ed agire per essere cool  ….  sul come essere per essere cool  !  ….  

…..  e se invece fossimo “ semplicemente ” la nostra verità , e la nostra verità di ogni giorno , di ogni momento  ….. e se la mattina che ci sentissimo un “ 4 ” , uscissimo  da casa “ semplicemente ” essendo silenziosi , educati e gentili ( cosa che se tra l’ altro facesse l’ 80% della popolazione , ogni giorno , saremmo già in tutt’ altra società ! )  …..  e lieti di essere un bellissimo ed armonioso “ 4 ”  , come si dovrebbe essere lieti e pieni di essere un bellissimo viola anziché un “ inneggiato ” arancione  …..  e se cominciassimo a vedere anche gli altri “ 4 ” con altri occhi ?  ….. apprezzandone la dolcezza , capendo ed amando il loro essere , in un certo qual senso , vittime di un sistema che palesemente non funziona , di un sistema palesemente non equo ; apprezzando il loro non esplodere verso gli altri ma il loro “ gentile ” implodere verso un proprio logorio  ….  e se cominciassimo a vedere  gli altri liberi dai “ filtri di “ cool-nocool ” innestatici dal sistema ?  ….. e se cominciassimo ad essere realmente liberi nel nostro “ leggere “ noi stessi e gli altri ? ….. e se cominciassimo a  capire e ad amare la bellezza e l’ unicità di ogni colore ?  avendo i nostri “ preferiti ” ed i nostri “ non graditi ” , ma avendo ben chiaro che è per una nostra soggettiva predisposizione che tra l’ altro cela , e rivela , chissà quali affascinanti dietrologie , e possibili scoperte , sulla nostra persona intima …..   …..  quindi perché non offriamo ogni mattina , ogni giorno il numero che realmente in quel momento siamo e ne offriamo tutte le sue caratteristiche e beltà  ….. e chi lo sa , forse con tutti questi numeri che camminano tranquillamente per la città , anziché dei soliti 8 , tentativi di 8 , 8 mendaci e sconsolati 8 irraggiunti  ….. chi lo sa , forse con tutti questi numeri , che potremmo decodificare in “ colori ” , che passeggiano liberi , anziché in una oscura monocromatica  “ tela ” , potremmo finalmente tutti ritrovarci , un giorno , ad essere colore in movimento di una meravigliosa e infinita opera d’ arte …..  

Recommended Posts

Leave a Comment